Bicci di Lorenzo, Tabernacolo di Ponte a Greve: Madonna col Bambino e i SS. Lorenzo e Giovanni Battista, Antonio Abate e Pietro

Soggetto/ Titolo normalizzato
Madonna con Bambino in trono tra San Lorenzo, San Giovanni Battista, Sant'Antonio Abate e San Pietro
Autore
Bicci di Lorenzo
Oggetto
Affresco
Provincia
Firenze
Comune
Firenze
Provenienza
Tabernacolo del Ponte a Greve
Luogo di conservazione
Chiesa di San Lorenzo al Ponte a Greve
Mostra
II, n. 6, tav. XXIV
Restauratore
Giuseppe Rosi

Perizia di restauro

n. 58, E. F. 1957-1958: fissaggio e pulitura della superficie dipinta; distacco dal muro; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: G. Rosi

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO, inizio: 1958.
Natura e condizioni del muro: umido, proveniente dal basso. Mattoni.
Stato di conservazione dell'opera: discreto stato di conservazione per un'opera che soffriva dell'umidità. Qualche sollevamento della superficie dipinta.
Notizia e incidenza di restauri precedenti: tentativi di restauro dopo la seconda guerra con iniezioni di cemento che non aiutavano lo stato di conservazione dell'affresco. L'affresco era stato danneggiato quando i tedeschi avevano fatto saltare il ponte a Greve. Restaurato da Benini dopo la guerra con un fissaggio sul posto.
Tecnica della pittura murale: affresco.
Intonaco: normale calce e sabbia grassa. Spessore mm 5.
Sinopia: subito tolto l'affresco, si è rivelata la sinopia. Varianti tra l'affresco e la sinopia: i due Santi (S. Lorenzo e S. Antonio Abate) presenti nella sinopia sono divenuti nell'affresco quattro (con l'aggiunta di S. Giovanni Battista e S. Pietro); non sono invece stati riportati nell'affresco i due angeli intorno al trono; mutata è la posizione delle mani della Vergine. L'aggiunta di due Santi è stata in un secondo tempo segnata anche nella sinopia con abbozzi circolari che ne stabiliscono lo spazio.
Arriccio: normale; calce e sabbione, circa spessore mm 15.
Operazioni sulla superficie dipinta: ridipinture tolte durante la pulitura con ammoniaca. Fissaggio con caseina.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale e tele di canapa e calicot.
tecnica dello stacco: distacco. N.B. L'intonaco non appena sollecitato si è separato dall'arriccio completamente.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: masonite temperata in triplice strato.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.

Restauratore: Giuseppe Rosi


SCHEDA DI STACCO: aprile — giugno 1958, staccato, intelato con resina polivinilica e carbonato calcico, applicato su piano di masonite temperata.
Restauratore: Giuseppe Rosi.

link schede

Sinopia esposta alla II Mostra:

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Visualizza sulla mappa