Gherardo di Giovanni detto Fora e Francesco del Brina, Papa Martino V dà l’abito allo spedalingo e molti privilegi

Soggetto/ Titolo normalizzato
Papa Martino V conferma i privilegi allo Spedalingo di Santa Maria Nuova
Autore
Gherardo di Giovanni del Fora
Numero di Catalogo Generale ICCD
Scheda OA 09 00190224
Oggetto
Affresco
Provincia
Firenze
Comune
Firenze
Provenienza
Chiesa di Sant’Egidio, facciata
Luogo di conservazione
Ospedale di Santa Maria Nuova, Salone dell’ingresso, ballatoio
Mostra
II, n. 189, tav. XXI
Restauratore
Giuseppe Rosi

Perizia di restauro

n. 26/3, E. F. 1957-1958: fissaggio e pulitura della superficie dipinta; distacco dal muro; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: G. Rosi.

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO, fine: 1957.
Natura e condizioni del muro: misto.
Stato di conservazione dell'opera: superficie danneggiata dall'umidità e passati restauri.
Notizia e incidenza di restauri precedenti: notizie dal Catalogo della II Mostra Affreschi Staccati, 1958: "Coperto e certo danneggiato se non addirittura distrutto in ampia superficie che gli fu messo sopra (il vasari dice che della scena poche figure rimanevano fuori) fu restaurato metà XVI del Francesco del Brina (forse rifacimento totale). Restauro odierno, permette una più chiara lettura della superficie affrescata, ci dà la possibilità di distinguere con una certa certezza la parte di Gherardo ancora presente da quella del rifacitore. (La superficie è anche più consunta oltre che ben delimitata dall'attacco del novo intonaco)
Probabilmente restaurato in 1853 dal Marini di nuovo ritoccato con fermature in loco nel presente secolo, si intese poi dargli una protezione riparando con un vetro, ma questo, altro non fece che danneggiare ulteriormente la superficie (più a lungo trattando calore e umidità, che rischiava così andare in completa rovina)".
Tecnica della pittura murale: affresco.
Disegni spolveri graffiti: no.
Intonaco: normale calce e sabbia, spessore mm 5.
Sinopia: nessun cenno di sinopia nella parte sinistra.
Arriccio: normale calce e sabbione magro. Spessore medio mm 15.
Pigmenti normali: tutti.
Operazioni sulla superficie dipinta: leggera pulitura con ammoniaca e fissaggio con caseina.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale.
Tecnica dello stacco: strappo.
Operazioni sulla malta a tergo: assottigliamento fino al colore.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: masonite temperata in tre strati.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.

Restauratore: Giuseppe Rosi.


SCHEDA DI STACCO: ottobre 1957 — febbraio 1958, staccato, intelato con emulsione polivinilica e carbonato calcico, riapplicato su masonite temperata in 3 strati.
Restauratore: Giuseppe Rosi.

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Visualizza sulla mappa