Cenno di Francesco di Ser Cenni, S. Francesco con la regola; Le tre Virtù francescane: Castità, Povertà, Obbedienza; Angioli con i simboli del martirio

Soggetto/ Titolo normalizzato
San Francesco d’Assisi presenta la Regola circondato dalla Castità, Povertà e Obbedienza, Angeli con i simboli della Passione
Autore
Cenni di Francesco di ser Cenni (attr.)
Oggetto
Affresco
Provincia
Firenze
Comune
Castelfiorentino
Provenienza
Chiesa di San Francesco
Luogo di conservazione
Chiesa di San Francesco, Cappella della Concezione
Mostra
II, n. 181, tav. X
Restauratore
Giuseppe Rosi, Ditta Faggi e Zocchi

Note

San Francesco d’Assisi presenta la Regola circondato dalla Castità, Povertà e Obbedienza, Angeli con i simboli della Passione (in alto)

Perizia di restauro

n. 7/14, E. F. 1955-1956: distacco dal muro (mq 35); telai in legno d'abete rivestiti di masonite temperata (solo per mq 9,25); stuccatura e applicazione su telai( solo per mq 9,25); restauro pittorico o intonaci neutri (solo per mq 9,25).
Restauratore: G. Rosi.

n. 35, E. F. 1958-1959, per telai: fissaggio e pulitura della superficie dipinta; distacco dal muro; telai a triplice strato di masonite temperata; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: G. Rosi, Ditta Faggi e Zocchi.

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO (fine 1957):
Natura e condizioni del muro: umido soprattutto nella parte in basso a destra.
Stato di conservazione dell'opera: parte in basso a destra completamente perduto a seguito di un rapido deterioramento causato dall'umidità. Il catalogo della seconda mostra di affreschi staccati 1958, ci dice che l'affresco era stato ricordato da Van Marle nel 1924 con S. Francesco e Sa. Chiara: "Alcuni angioli segno evidente che la parte in basso a destra doveva avere, in contrapposizione al gruppo dei francescani a sinistra… S. Chiara e le sue sorelle".
Notizia e incidenza di restauri precedenti: forse restaurato nel 1890 da Dario Chini, quando ha lavorato su La Trinità dello stesso autore nella stessa chiesa.
Tecnica della pittura murale: affresco.
Disegni spolveri graffiti: no.
Intonaco: calce e sabbia grassa, spessore mm 5.
Sinopia: nessuna.
Arriccio: calce e sabbione magro, spessore medio mm 15.
Pigmenti normali: tutte le terre.
Operazioni sulla superficie dipinta: pulitura con ammoniaca e fissaggio con caseina.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale. Qualche difficoltà nell'asciugatura della colla a causa dell'umidità presente nella chiesa, superato con l'aiuto di ventilatori e stufe.
Tecnica dello stacco: strappo.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: masonite temperata in tre strati.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.

Restauratore: Giuseppe Rosi.


SCHEDA DI STACCO: luglio 1955 — maggio 1956, staccato, rintelaiato con caseato di calcio, riapplicato su piano di masonite temperata con intelaiatura a graticcio.


ALTRA DOCUMENTAZIONE:
- Preventivo (B2/20) di spesa per il restauro da eseguirsi ai dipinti a fresco nella chiesa di S. Francesco in Castelfiorentino, del 1 luglio 1947

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Visualizza sulla mappa