Scuola di Bartolommeo della Gatta, Madonna della Quercia

Soggetto/ Titolo normalizzato
Madonna con Bambino
Autore
Scuola di Bartolomeo della Gatta
Numero di Catalogo Generale ICCD
Scheda OA 09 00222244
Oggetto
Affresco
Provincia
Arezzo
Comune
Cortona
Provenienza
ex Chiesa della Madonna degli Alemanni
Luogo di conservazione
Istituto Suore Serve di Maria Riparatrici
Mostra
II, n. 159, tav. XVII
Restauratore
Giuseppe Rosi

Note

Conosciuto anche come: Madonna della Quercia.


Perizia di restauro

n. 58/2, E. F. 1959-1960: fissaggio e pulitura della superficie dipinta; doppio intelaggio con tela di cotone e canapa; distacco dal muro; demolizione della malta a tergo; preparazione a tergo e fissaggio; rintelaggio con applicazione di doppia tela; remozioni della tela e della colla; telai in legno d'abete rivestiti di masonite temperata; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri; ricollocamento.
Restauratore: G. Rosi.

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO, fine: 1958.
Natura e condizioni del muro: misto. Affresco dipinto su muro, su una finta tegola, anch'essa dipinta, attaccata a una quercia.
Stato di conservazione dell'opera: piuttosto discreto.
Notizia e incidenza di restauri precedenti: nessuna notizia.
Tecnica della pittura murale: affresco.
Disegni spolveri graffiti: no.
Intonaco: normale calce e sabbia, spessore circa mm 5.
Sinopia: nessuna.
Arriccio: calce e sabbione, spessore mm 15.
Pigmenti: tutti.
Operazioni sulla superficie dipinta: pulitura per liberarlo della sporcizia dell'ambiente. Fermatura con caseina.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale.
Tecnica dello stacco: strappo.
Operazioni sulla malta a tergo: remozione fino al colore.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: masonite temperata in tre strati.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.
Restauro pittorico: di intonazione.

Restauratore: Giuseppe Rosi.


SCHEDA DI STACCO: febbraio — maggio 1958.
Restauratore: Giuseppe Rosi.

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Visualizza sulla mappa