Raffaellino del Colle, S. Leone Papa

Soggetto/ Titolo normalizzato
San Leone I Magno
Autore
Raffaellino del Colle
Oggetto
Affresco
Provincia
Arezzo
Comune
Sansepolcro
Provenienza
Oratorio di San Leo
Luogo di conservazione
Museo Civico
Mostra
III, n. 207
Restauratore
Giuseppe Rosi

Note

l'Oratorio di San Leo è stato soppresso

Perizia di restauro

n. 73/2, E. F. 1959-1960: fissaggio e pulitura della superficie dipinta; doppio intelaggio con tela di cotone e canapa; distacco dal muro; demolizione della malta a tergo; preparazione a tergo e fissaggio; rintelaggio con applicazione di doppia tela; remozioni della tela e della colla; telai in legno d'abete rivestiti di masonite temperata; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: G. Rosi.

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO, fine: 1959.
Natura e condizioni del muro: umido nella parte bassa. Muro misto di mattoni e pietre.
Stato di conservazione dell'opera: buono nella parte alta, in basso numerose cadute a causa di infiltrazioni di umidità. Uno spesso strato di sporcizia e qualche rimaneggiamento nella parte inferiore.
Notizia e incidenza di restauri precedenti: nessuna.
Tecnica della pittura murale: affresco.
Disegni spolveri graffiti: no.
Intonaco: normale calce e sabbia spessore circa mm 5.
Sinopia: nessuna traccia di sinopia.
Arriccio: normale calce e sabbione spessore circa mm 15.
Pigmenti normali: tutti.
Pigmenti eccezionali: no.
Analisi di laboratorio: nessuna.
Operazioni sulla superficie dipinta: pulitura con ammoniaca e fissaggio con caseina.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale, tele di canapa e calicot.
Tecnica dello stacco: strappo.
Operazioni sulla malta a tergo: assottigliamento fino al colore.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: masonite temperata in tre strati.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.
Restauro pittorico: di intonazione.

Restauratore: Giuseppe Rosi.


SCHEDA DI STACCO: febbraio — maggio 1959.
Restauratore: Giuseppe Rosi.

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 M.3_n.207_001

Visualizza sulla mappa