Francesco d'Antonio, Madonna col Bambino e Santi

Soggetto/ Titolo normalizzato
Madonna con Bambino in trono tra Angeli, San Giovanni Battista e San Zanobi; Evangelisti
Autore
Francesco d'Antonio
Oggetto
Affresco
Provincia
Firenze
Comune
Firenze
Provenienza
Piazza Santa Maria Novella, angolo via della Scala
Luogo di conservazione
Convento di Santa Maria Novella ora Scuola Sottufficiali e Caserma Mameli
Mostra
II, n. 8; III, n. 198-200
Restauratore
Giuseppe Rosi, Ditta Basilio Rangoni

Note

Madonna con Bambino in trono tra Angeli, San Giovanni Battista e San Zanobi [Evangelisti (volta): non esposto].

Perizia di restauro

n.22/7, E. F. 1957-1958: distacco dal muro; stuccatura e applicazione su telai; restauro pittorico o intonaci neutri.
Restauratore: G. Rosi.

n. 50/5, E. F. 1958-1959: (completamento) telai a triplice strato di masonite temperata. Restauratore: Rangoni (telaio).
Restauratore: Rangoni (telaio).

Documentazione di restauro

RELAZIONE DI RESTAURO, inizio: 1958. Affresco esposto alla Mostra 1958 per dimostrazione didattica dalla parte del tergo.
Natura e condizioni del muro: tracce di umidità nella parte inferiore. Misto di pietre.
Stato di conservazione dell'opera: la parte inferiore completamente perduta. La parte alta compromessa da infiltrazioni di umidità dal fumo dei lumi ad olio e dalle candele.
Notizia e incidenza di restauri precedenti: ridipinture sulla superficie.
Tecnica della pittura murale: affresco.
Intonaco: normale spessore di circa mm 5. In alto assai consistente; più farinoso in basso.
Sinopia: si. La Madonna è disegnata liberissima e senza particolari.
Arriccio: normale; calce e sabbione spessore circa mm 15.
Pigmenti normali: tutti.
Pigmenti eccezionali: l'azzurro del manto della Madonna, sicuramente lapislazzulo.
Operazioni sulla superficie dipinta: pulitura con ammoniaca.
Mezzi e materie per incollaggio tele: colla animale forte.
Tecnica dello stacco: strappo.
Operazioni sulla malta a tergo: assottigliamento fino al colore.
Natura dell'adesivo sul tergo: resina vinilica e carbonato di calcio.
Natura dell'adesivo al supporto: resina vinilica e carbonato di calcio.
Supporto: graticciato con sopra un piano di masonite temperato.
Metodi e mezzi usati nella pulitura definitiva: ammoniaca.
Restauro pittorico: con acquerello, di intonazione.

Restauratore: Giuseppe Rosi.

link schede

Sinopie esposte alla III Mostra:

Immagini

Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica

 

Visualizza sulla mappa